15 anni su internet !!!

Home     Due Emme Antenne           NUOVO ORARIO DEL NOSTRO PUNTO VENDITA IN VIA DEL CASTELLUCCIO 48 TERRAFINO EMPOLI
	APERTO AL PUBBLICO DAL LUNEDI' AL VENERDI' DALLE 10 ALLE 13 E DALLE 16 ALLE 19   web stats
    Dal 1986 la nostra esperienza al vostro servizio
 
HOME | Contatti | L'Azienda | Garanzie | Pagamento | Spedizioni | Mappa del Sito                               Facebook
Tv Satellitare



 

 

tv satellitare
Come funziona la TV via satellite
ricezione satellitare A differenza della TV terrestre dove i segnali sono emessi da ripetitori a terra, ognuno dei quali irradia in una parte specifica del territorio, il segnale della TV satellitare proviene da un unico punto che si trova nello spazio. Qui si trova un apparecchio, chiamato appunto satellite, che segue la rotazione della Terra (geostazionario), mantenendo costantemente la stessa posizione relativa rispetto al terreno.
Il satellite orbita lungo l'equatore, a 36.000 Km di distanza dalla Terra in una zona chiamata "Fascia di Clarke", da dove "illumina" agevolmente una zona molto vasta (footprint). Per vedere i canali televisivi trasmessi dal satellite occorre una parabola, un convertitore (chiamato comunemente LNB) e un ricevitore detto anche impropiamente decoder. Da quest'ultimo parte un cavo audio video che arriva al vostro televisore e vi permette di vedere i canali Satellitari.
torna su
Parabole
parabola offset La parabola è un disco in vario materiale, generalmente alluminio, ferro o materie plastiche, che viene orientata con il lato concavo verso sud, in direzione del satellite che ci interessa ricevere.
La sua funzione è quella di riflettere le onde elettromagnetiche provenienti dal satellite in un punto (detto punto focale) nel quale è inserito un altro componente, detto LNB. Può essere messa sul tetto o in giardino, poichè la sua posizione non influisce sulla qualità di ricezione, ciò che influisce è il perfetto puntamento verso il satellite che deve essere sgombro da ostacoli di qualsiasi tipo.



Tipi principali:
  • Offset (Fuori fuoco): Questa forma permette maggiore efficenza a parità di dimensioni, e costi contenuti, quella comunemente usata.
  • Prime focus (Primo fuoco): per ricevere segnali deboli usata per parabole di grandi dimensioni elevate grazie alla elevata robustezza.

    Altri modelli:

  • Gregoriana: una serie di rifessioni ottenute con dischi contrapposti gli conferisce ottimi risultati a prezzo di un costo elevato.
  • Cassegrain: a riflessioni multiple, per impieghi professionali.
  • Planar: antenna piatta.
  • Multibeam : consente la ricezione contemporanea di più Satelliti.
Per ricevere la maggior parte delle trasmissioni satellitari in Italia è sufficiente una parabola da 60/ 70 cm.
LNB
LNB LNB è l'acronimo di Low Noise Block converter, vale a dire convertitore a basso rumore (disturbo). E' l'elemento che viene montato nel punto focale di fronte alla parabola, nell'anello che si trova sulla punta della staffa. Il compito di questo elemento è di ricevere e convertire ad una frequenza più bassa i segnali riflessi dalla parabola, convogliandoli poi in un cavo che va al ricevitore.
Il LNB è composto da tre apparati elettronici che solitamente sono riuniti in un solo pezzo ma è possibile anche assemblare separatamente
:
  • Illuminatore: raccoglie le onde elettromagnetiche ricevute dalla parabola e le convoglia in un polarizzatore.
    Polarizzatore: in fase di trasmissione le onde elettomagnetiche vengono polarizzate (sono cioè disposte su piani diversi). Dopo aver attraversato l'illuminatore, il polarizzatore seleziona la polarità che intendiamo usare, per poi passare il segnale al convertitore.
  • Convertitore: ha la funzione di trasformare i segnali ad altissima frequenza ricevuti dalla parabola, e perciò non trasportabili via cavo, in segnali di frequenza più bassa (detta intermedia) usabile dai ricevitori .
Gli LNB di tipo "Marconi" oggi comunementi indicati come"Universali" sono alimentati dal ricevitore e convertono i segnali ricevuti dalla parabola in uno spettro di frequenze con valori molto più bassi: grazie alla conversione di frequenza ottenuta con la presenza di due oscillatori locali a 9.750 e 10.600 GHz, mentre i ricevitori lavorano con frequenze che vanno da 950 a 2150 MHz, i satelliti emettono generalmente in una banda che va da 9750 a 12750 MHz.
Un'altra importante caratteristica dei convertitori è la sensibilità in ricezione, espressa come "figura di rumore". Un buon convertitore deve avere tale parametro minimo o inferiore a 0.3 dB, minore è tale valore minore sono i disturbi che andranno al ricevitore. e più alta sarà la qualità del segnale.
Altro parametro è il cosidetto "guadagno" espresso in dB che indica la potenza con cui il segnale viene aumentato, più alto il valore più alta sarà la quantità di segnale in uscita, tipicamente il valore medio è attorno a 55 dB.
Altri tipi di LNB usati :
Flangiato, Banda C, SCR Unicable, dCSS
torna su
Impianti Multi Satellite
impianto dualfeed Le posizioni orbitali da cui è possibile ricevere segnali sono molte, e una persona che volesse vedere i canali di più satelliti non può ovviamente rimanere con la parabola fissa su un satellite specifico.
In casi come questi ci sono essenzialmente due tipi di intervento: il multifeed o un motore per spostare la parabola verso il satellite che ci interessa.  Il multifeed si applica quando un utente vuol vedere solamente 2 o 3 satelliti, e consiste nel montare sulla stessa parabola un numero di LNB tale che ognuno sia focalizzato su un satellite specifico. I cavi che escono dagli LNB si riuniscono in un dispositivo chiamato commutatore (detto anche switch), comandato dal ricevitore, che sceglie quale LNB alimentare e quindi da quale satellite ricevere il segnale.
motore stab In un impianto motorizzato i componenti sono gli stessi di un impianto fisso, ma in questo caso troviamo in più un motore elettrico, agganciato alla parabola e al palo di supporto, che la posiziona su un determinato satellite. Il motore è alimentato direttamente dal ricevitore, tramite il cavo di trasmissione dei segnali TV.

I 3 tipi principali di motore sono:
  • Diseqc 1.2: si utilizzano tramite cavo coassiale e sono comandati direttamente dal ricevitore.
    USALS: per facilitare la memorizzazione delle posizioni orbitali i motori Diseqc 1.2 possono implementare tramite software questo protocollo di comunicazione con l'inserimento nei ricevitori delle sole coordinate geografiche memorizzano in automatico le posizioni dei satelliti. (brevetto STAB).
  • H-H: horizont to horizont (da orizzonte a orizzonte) motori con ampia escursione e molto robusti
    per parabole di diametro superiore ai 125 cm
  • Attuatore a pistone : motore con braccio telescopico per parabole dotate di apposito snodo (polar mount).

    Modelli speciali:

    Multisat: motore tangenziale alla parabola la quale rimane immobile.
  • Robot: motore al cui interno sono presenti due movimenti separati per elevazione e azimuth indipendenti.
  • Omnisat: versione ridotta del "robot".
    torna su
Ricevitori
ricevitore digitale satellitare

Il ricevitore è il componente piu' importante dell'impianto satellitare, infatti è da questo che dipende la qualità dell'immagine, la capacità di ricevere ed elaborare in maniera corretta le informazioni spedite dal lontano trasmettitore e il corretto invio di comandi agli altri componenti collegati, come gli LNB, i commutatori o i motori.

Modelli:

Analogico: questo tipo di trasmissione è stata la prima usata per la TV da satellite. Gli standard di trasmissione principali di questo tipo sono il PAL, il Secam ed il Mac. Ormai questa tecnologia è stata abbandonata.

Digitale DVB S: la trasmissione delle immagini, dei suoni e dei dati in digitale avviene secondo un formato chiamato MPEG-2, che comprime il flusso dei dati in maniera tale che sia possibile inviarlo da un satellite verso terra. Questo formato è ormai lo standard accettato da tutte le TV che trasmettono in digitale, e qualsiasi ricevitore di questo tipo è adatto per ricevere e decomprimere il segnale.

Digitale DVBS 2 HD: I nuovi ricevitori per la ricezione delle immagini ad alta definizione la nuova generazione supporta lo standard MPEG4 un nuovo protocollo più efficente in termini di utilzzo della banda diponibile.

Digitale 4K il nuovo standard della televisione approda sul Satellite con il codec HVEC 265
torna su

Codifica
cam viaccess I canali via satellite possono essere, per varie ragioni, resi non visibili a chiunque li sintonizzi. Per fare questo i segnali che compongono un immagine tv vengono alterati con un sistema di "codifica" che rende non visibile o disturbata l'immagine.
Per poter avere nuovamente l'immagine corretta si usano degli apparecchi ricevitori chiamati "decoder", apparecchi che riordinano i segnali seguendo l'ordine inverso della codifica.
La decodifica oggi avviene per la maggior parte direttamente dentro i ricevitori, tramite una carta "smart card" ma a volte può essere necessario un componente aggiuntivo chiamato CAM C.I. e CAM CI+ PLUS. Questo componente viene inserito in uno slot apposito "slot C.I" del ricevitore e si usa quando è assente la fessura "slot" per l'inserimento della relativa carta per un determinato sistema di decodifica.
smart card La decodifica avviene solamente se possediamo una carta (che ha le dimensioni di una carta di credito) in cui si trova un circuito elettronico stampato e che viene rilasciata dal gestore dei canali che vogliamo vedere. Questa carta inserita negli slot del ricevitore o in una CAM è controllata da impulsi elettronici che provengono dal satellite e abilita o meno alla visione del canale su cui il ricevitore è sintonizzato. I principali sistemi di codifica digitale attualmente in uso sono:
  • VIACCESS
  • NDS-VIDEOGUARD
  • IRDETO
  • SECA-MEDIAGUARD
  • NAGRAVISION
  • CONAX
  • DIGICRYPT
torna su
Come puntare la parabola


Satellite Calculator


ISTRUZIONI:

1) Scegli dal primo menù il satellite su cui vuoi puntare la parabola.

2) Inserisci nel secondo campo la via e il codice postale separati dalla virgola.

3) Premi il tasto invio (Enter).

Se vuoi andare allo strumento completo Clicca sul link "Satellite Calculator".

* Strumento di proprietà di DishPointer.com
torna su

ultimo aggiormento 10/2017



DUE EMME ANTENNE elettronica satellite, da noi puoi trovare un vasto assortimento di articoli e accessori satellite: abbonamenti, cam, smart card, parabole, LNB, alimentatori, switch, divisori, antenne, posizionatori, supporti, cavi, prese scart, commutatori, modulatori, connettori, ricevitori satellitari, ricevitori DTT, misuratori di segnale, motori, ripetitori di telecomando e di segnale, pc cards, telecomandi, cellulari e smartphone.
DUE EMME ANTENNE è rivenditore: Aljazeera Sport, Freesat, TNT Sat, Fran Sat, 2sTV, RTV International / Inter Tv, Digiturk, MTV Unlimited, Walfadjri, Tv Vlaanderen, Canal Digitaal Satelliet, Digitalb, Ab-Sat, BIS, Visat Televisa, Mediaset Premium, Quantum, Digiquest, Freewave, Inverto, FTE, Humax, Invacom, Mitan, Superjack, Stab, Wavefrontier, Clarke-Tech, Fairmate, Illusion, Dreambox, Technisat, Emmesse, Kaon, NGM, ICAN, Engel, Selfsat, X-Dome, Satson, Golden Media, Televes, Humax, Topfield, Edision, Satlink, Redlight Premium, SCT Satisfaction Tv, AbSat Ital'X, Inxworld - Freex TV, Dorcel TV, XXL, Private Spice, Teleitalia, Elite, Nitegate, Hot123.